I Lemming tornano a vivere in realtà aumentata su Hololens

Chi non ha giocato almeno una volta, agli albori dei videogiochi su pc a Lemmings?

HoloLems è un omaggio a Lemmings, classico puzzle game del 1991 che ha contribuito a rendere popolari i videogiochi anche su PC in quegli anni.

Da wired . L.l.



Sono stati uno dei videogiochi più famosi degli anni ’90 prima di cadere nel dimenticatoio: sono i Lemming, e si preparano a vivere un’ennesima giovinezza questa volta grazie al caschetto per la realtà aumentata Hololens.

Lo sviluppatore canadese Globacore ha appena annunciato la disponibilità di HoloLems, versione del classico puzzle riadattata per la piattaforma di Microsoft. Nel titolo originale occorreva traghettare un’orda di roditori — i Lemming appunto — da un punto di partenza a un punto di arrivo combattendo la loro naturale tendenza a sfracellarsi al suolo cadendo da altitudini eccessive, il tutto attribuendo loro abilità speciali che li tenessero lontani da precipizi e altri pericoli.

La differenza che rende geniale HoloLems, oltre all’introduzione della terza dimensione che però è un tratto già abusato nei numerosi sequel del capostipite è una: grazie al potere della realtà aumentata, i Lemming sono veri e propri ospiti di casa. Gli animaletti si incamminano in fila indiana nel loro percorso di morte attraversando il divano del salotto, rischiando di non riuscire a superare la distanza tra libreria e mobile della TV.

Sta al giocatore interagire con il gruppo, utilizzando chiaramente le dita là dove sui vecchi PC e Amiga si usava il mouse.

Il gioco si può già scaricare gratuitamente dal Microsoft Store ed è pubblicizzato come un omaggio olografico al classico di 25 anni fa, segno che Globacore non dispone probabilmente dei diritti necessari a farne un vero e proprio sequel.

Il risultato però è una gioia da vedere: per i nuovi giocatori, perché rappresenta un modo intelligente di sfruttare la realtà aumentata in ambito gaming; per i nostalgici, perché rivedere sotto nuove vesti le creaturine dai capelli verdi e la tunica blu provoca sempre un tuffo al cuore.

Lascia un commento